Enna – “Zia Favola- una storia siculish “, terzo incontro di “IntegrAzioni” alla casa di Giufa’

tiziana-tavella-integrazioni-780x405-1

Enna – “Zia Favola- una storia siculish “, terzo incontro di “IntegrAzioni” alla casa di Giufa’

 

ziafavola

“Favola Cinquemani ” con la sua storia siculish ha conquistato il pubblico della “casa di Giufa'” nel terzo degli “incontri diIntegrAzioni.” Chi arriva porta un dono: la sua cultura. Chi accoglie la riceve e ne deve fare tesoro. Favola Cinquemani è esistita realmente ed è una mia parente di cui ho scoperto la storia di emigrata mentre ero alla ricerca di più dettagli sulla storia di mio nonno, emigrato in Venezuela. Zia Favola, era nata a Corleone, ed è stata tra le pioniere in Sicilia dell’emigrazione femminile oltreoceano.” Il libro non soltanto racconta una storia, ma celebra il coraggio al femminile e ricostruisce un linguaggio ibrido tra italiano ed americano il Siculish cui Cinquemani ha dedicato un lungo lavoro di ricerca cui ha dato una vera e propria spinta la lettura de ” gli zii di Sicilia” di Leonardo Sciascia, dove la zia della storia utilizza una lingua siculo-americana che rimane però li quasi nascosta. Il linguaggio, la sua ibridazione, hanno un ruolo centrale nel percorso di integrazione, tanto da diventare, come ha sottolineato Cinquemani, una sorta di “carta di cittadinanza per lo straniero che inizia a vivere una realtà diversa dalla sua. Una acquisizione, quella dei modi di dire tipici di una comunità, che può essere considerata quando avviene, come una simbolica consegna delle chiavi della città a chi arriva da lontano.”ù

Articolo ripreso integralmente da dedalomultimedia.it